Salvatore Gaias

Salvatore Gaias, nato a Berchidda  (Sardegna) il 30/ 12/ 1971, ha studiato presso il conservatorio “L. Canepa” di Sassari, diplomandosi con il massimo dei voti. Successivamente ha  frequentato corsi di perfezionamento con i seguenti maestri: la soprano Hilde Zadek a Vienna e in Svizzera (Ticino), il M° Mauro Trombetta a Soriano nel Cimino.

Ha partecipato ai corsi internazionali di canto barocco col soprano Rosa Maria Meister, ha inoltre studiato con il contralto Bernardette Manca di Nissa e di recente con  il M° William Matteuzzi. Ha collaborato a vari festival e stagioni concertistiche italiane ed estere, collaborando con diverse formazioni da camera, barocche e musica contemporanea cantando: Kurt Weill: Requiem di Berlino, Wolfgan Amadeus Mozart: Missa Brevis, Missa Incoronazione, Requiem K.626, Missa incoronazione; Bach: Missa in si minore, Magnificat, Messa luterana in sol min Bwv 235, le cantate Bwv 182 Himmelskonig, sei Willkommen,  cantata  Bwv 10 Meine seel Erhebt  den Herren , BWV 61 Nun Komm, der Heiden Heiland, BWV 147 Herz und Mund und That  und Leben, cantata BWV 125; Stravinski: Missa 1944-48; Scarlatti: Missa Santa Cecilia; Vivaldi: Magnificat; Giacomo Carissimi: Jephte; Claudio Monteverdi: Il Combattimento di Tancredi  et Clorinda; Caldara: Stabat Mater; Carmina Burana: su testi e musiche originali medievali; Gioachino Rossini:  Petite Messe Solemnelle; Lorenzo Perosi: Cantata  Natalitia per tenore solo, coro e orchestra.

Ha cantato le seguenti opere: Bastiano e Bastiana di W.A.Mozart,  nel ruolo di Bastiano; Dido end Eneas di H. Purcell nel ruolo del Marinaio; Il Ritorno di Ulisse in Patria  di Claudio Monteverdi, nel ruolo di Pisandro; I Virtuosi Ambulanti  di Valentino Fioravanti, nel ruolo del cugino Uberto; Il Cappello di Paglia di Firenze di Nino Rota, nel ruoli di Felice e Conte Achille di Rosalba; La Scala di Seta di Gioachino Rossini, nel ruolo di Dorvil; Don Carlo di G. Verdi nel Ruolo del Conte di Lerma ed Arald; Il Re di Umberto Giordano, nel ruolo del Curato; Tosca di Giacomo Puccini , nel ruolo di Spoleta; La Rondine di Giacomo Puccini nel ruolo del filosofo Prunier; Un segreto d’importanza di Sergio Rendine nel ruolo del secondo Mozart e quarto turista; De Profundis cantata in forma scenica di Sergio Rendine, nel ruolo del secondo uomo; L’isola degli antropofagi  e L’isola dei Tulipatan di J Offembach. Operette: L’incarico e Fine di Nicola Sani; Opera contemporanea; Per Orfeo, diAlessandro Melchiorre, Opera contemporanea.

Ha lavorato con i seguenti maestri e Registi: Piero Bellugi, Nicola Allemandi, Nicola Samale Sergio Vartolo, Marzio Conti, Massimiliano Caldi, Riccardo Leone, Gianna Fratta , Alessandro Melchiorre, Federico Bardazzi, Daniele Abbado,Tito Schipa Jr, Attilio Corsini,Nucci La dogana,  Dann Jemmet, Pier Paolo Pacini. Ha lavorato con i seguenti teatri: Teatro Verdi di Trieste, teatro dell’opera di Roma, cantando in prima esecuzione assoluta la cantata scenica “ Il De Profundis” ed “Il Segreto D’Importanza “ del M° Sergio Rendine. Teatro del Giglio di Lucca dove ha debuttato con l’opera “Il Cappello di Paglia di Firenze” con la direzione del M° Piero Bellugi, al teatro Alighieri di Ravenna, al Verdi di Pisa, alla Gran Guardia di Livorno ,teatro Grande di Brescia, al Teatro Sociale di Mantova, al Teatro Sociale di Rovigo, al teatro Umberto Giordano di Foggia per l’opera”Il Re” partecipando inoltre alla realizzazione del DVD per la Bongiovanni , ha collaborato con il teatro Comunale di Cagliari, al piccolo Civico di Alghero per il Festival dell’operetta di Sassari, al teatro Cantero di Chiavari per la stagione concertistica da camera ed ha collaborato con la Fondazione Festival Pucciniano.

Ha inciso le seguenti opere, “Il Ritorno di Ulisse in Patria”di Claudio Monteverdi, per la casa discografica Brilliant, i“Virtuosi Ambulanti” di Valentino Fioravanti” per la Bongiovanni, “ I Maestri di Cappella del 1700” musica sacra di Vegni e Sigismondi, con la casa discografica Inedita, sempre con la Bongiovanni ha inciso l’oepra “Il Re” di Umberto Giordano,ha collaborato anche alla realizzazione di un progetto discografico “ Sonos et Cantos” con altri artisti della propria regione cantando in lingua Sarda.

Unisciti a noi!

Se la musica è la tua passione,
noi abbiamo tutti gli strumenti per farla crescere!