Raphaella Smits

Sabato 1 settembre, ore 21:30
Sala del Consiglio, Palazzo dei Priori, Volterra

Musiche di Bach, Mertz, Legnani.

Raphaella Smits si esibisce in tutto il mondo nel suo inconfondibile stile con chitarre a otto corde e con strumenti storici. Nota come “una chitarrista dalla musicalità non comune” (New York Times), si affida sempre all’anima della musica. I suoi recital solistici e le sue apparizioni con i suoi più raffinati colleghi incontrano sempre grande entusiasmo di pubblico e critica. Oltre ai concerti, Raphaella Smits ha inciso 5 LP e, dal 1986, 10 CD per la Accent Records, molti dei quali reputati indispensabili nella discoteca dei raffinati musicofili.
Raphaella Smits è apprezzata in tutto il mondo come ispirata insegnante di chitarra e musica da camera. Oltre alla sua cattedra al Lemmens Institute in Belgio è regolarmente impegnata in seminari in Europa, in America del Nord e del Sud e in Giappone. Numerosi organizzatori di premi internazionali di musica si affidano a Raphaella come membro di giuria per le sue accurate capacità di ascolto e di giudizio.
Raphaella ha studiato musica presso i Conservatori Reali di Anversa e di Bruxelles e si è perfezionata presso la Catedra Andrés Segovia in Spagna con il Maestro José Tomàs. I suoi primi concerti risalgono a quei periodi, quando divenne una convinta sostenitrice della chitarra a otto corde. Nel 1986, in occasione della XX edizione del Certamen Internacional de Guitarra Francisco Tarrega - il prestigioso concorso internazionale di chitarra che si tiene a Benicasim, in Spagna - Raphaella Smits fu la prima donna a vincerne il primo premio. Questo risultato confermò lo sviluppo di una brillantissima carriera  che, negli anni precedenti, aveva già raccolto importanti riconoscimenti nei concorsi di Granada e Palma di Maiorca. Oggi Raphaella Smits è definita “una grande musicista e una delle esecutrici più sensibili del nostro tempo” (Jean Bernard, Diapason, Francia).

» www.rsmits.com