Pietro Nobile - Seminario 2006

Nata in America nei primi due decenni del secolo scorso, la tecnica fingerpicking - letteralmente “percuotere con le dita” - indica uno stile chitarristico sviluppatosi tra i bluesman acustici di colore, spesso componenti di importanti complessi jazz che in quegli anni animavano le principali città americane. Assai affine al ragtime pianistico, anche il fingerstyle presenta la suddivisione netta nell’esecuzione dell’accompagnamento, affidato quasi interamente al pollice della mano destra, e della linea melodica eseguita dalle altre dita. Attraverso la grande diffusione dei solisti di chitarra acustica dagli anni ’70 in poi, questa tecnica emerge legandosi ai nomi di grandi virtuosi come Joe Pass, Martin Taylor, Marcel Dadi, Chet Atkins, Earl Klugh ed altri.

Il corso è articolato in  12 ore.
Appuntamenti: sabato 27 e domenica 28 maggio 2006, ore 10.00.

Programma

All’inizio del corso il docente sonderà il livello tecnico e gli interessi di ciascun allievo; verranno poi selezionati gli argomenti da affrontare durante il seminario attraverso lezioni di gruppo ed esemplificazioni del docente. Saranno oggetto di interesse i seguenti argomenti, affrontati sia a livello base che avanzato:

  • Tecnica della mano destra e della mano sinistra e loro coordinamento
  • Uso degli accordi in un arrangiamento fingerstyle
  • Accordi: chiarimenti sulle sigle armoniche e relativa decifrazione
  • Walking bass di base e avanzato con gli accordi
  • Tecniche avanzate di appoggio e arpeggio fingerpicking
  • Tecniche polifoniche di riarmonizzazione ed arrangiamento
  • Tre livelli creativi: trascrizione-elaborazione / arrangiamento / composizione
  • Analisi ed esemplificazione tecniche particolari di alcuni interpreti, fra cui: Tuck Andress, Martin Taylor, Marcel Dadi, Merle Travis, Lenny Breau, Jerry Reed ed altri.


Pietro Nobile
inizia lo studio della chitarra acustica a 16 anni sulla scia dei grandi maestri quali Marcel Dadi, Chet Atkins, Earl Klugh. Nel 1981 incontra a Parigi Marcel Dadi. Di questo periodo è anche la collaborazione con Herbert Pagani. Con lui partecipa a programmi televisivi e radiofonici in Italia (RAI) ed in Francia. Dal 1986 è collaboratore della ditta d’importazione di strumenti musicali Casale Bauer in qualità di dimostratore ufficiale di chitarre nelle fiere di settore e in stages distribuiti su tutto il territorio nazionale. Nel 1987 esce il primo disco Waiting, prodotto da Alberto Radius per la EMI italiana. Dal 1988 insegna chitarra (con specializzazione fingerstyle) presso il Centro Professione Musica di Milano. Nel 1991, come primo e unico esponente italiano, invitato da Marcel Dadi, partecipa alla terza rassegna chitarristica mondiale di Issoudun in Francia. È eletto miglior chitarrista acustico italiano nel 1991, nel 1992 e nel 1994 dai lettori della rivista Guitar Club. Nel 1992 diventa dimostratore ufficiale italiano per la Ovation. Nello stesso anno partecipa attivamente alla fondazione dell’ “Atkins Dadi Guitar Picking Association - Italy” (A.D.G.P.A Italy). Nel 1996 viene pubblicato il suo primo libro didattico La chitarra fingerstyle - preparazione e tecniche di base pubblicato da Carisch. Nello stesso anno, su invito di Catherine Dadi e Frederic Leibovitz, partecipa, con la registrazione di un brano, ad un CD dedicato alla memoria di Marcel Dadi dal titolo Marcel Dadi- Hommage dove hanno inciso fra gli altri Chet Atkins, Pierre Bensusan, Peter Figer, Roland Dyens, Martin Taylor e molti altri. Nel gennaio 1999, dopo essersi fatto progettare uno strumento specifico, diventa dimostratore italiano delle chitarre acustiche Guild sempre per la ditta Casale Bauer. Nel marzo 2000 pubblica il nuovo CD dal titolo La città dei sogni. Del 2001 è la pubblicazione dell’album Volo libero sempre per la EMI. Per la discografia, l’elenco completo delle pubblicazioni, l’ascolto di informazioni, è possibile visitare il sito www.pietronobile.com.