Marco Gammanossi - Seminario 2004

Inventare musica con la chitarra

Primo appuntamento: sabato 6 marzo 2004, ore 10:00

Il seminario prevede 5 incontri di tre ore ciascuno, con una parte teorica ed esercitazioni. Si rivolge a principianti che abbiano possibilmente una buona manualità sullo strumento e una discreta lettura musicale, e ha come obiettivo quello di fornire gli input necessari per compiere un primo passo verso l'universo della creazione musicale.

Programma

  • La forma musicale come elemento significante
  • Le geometrie strumentali come invenzione e trasformazione del materiale sonoro
  • Trasformazioni geometriche ed elaborazione musicale
  • Generazione di composizioni mediante modifica di brani noti
  • Composizione automatica e composizione cosciente

Marco Gammanossi è compositore e chitarrista. Dopo essersi diplomato in chitarra con il massimo dei voti all'Istituto Musicale Pareggiato “P. Mascagni” di Livorno, si è perfezionato in composizione con L. Brouwer, E. Morricone e F. Donatoni. Ha scritto ed arrangiato musica per svariate formazioni, prevalentemente cameristiche. Alcune sue opere (Il Sogno di Orfeo, Arpége e Goldenhair) sono state commissionate da note istituzioni che operano nel campo musicale e culturale. Ha operato anche nel campo didattico scrivendo, dietro commissione di varie istituzioni scolastiche, operine per bambini (Fantasie di Fantàsia e Don Chisciotte), brani per orchestre giovanili (Tre Quadri Mediterranei e arrangiamenti di musiche di repertorio) e composizioni cameristiche rivolte agli allievi dei primi anni di studio. Alcuni lavori per chitarra e musica da camera sono stati pubblicati dalle Edizioni Sinfonica di Milano, con le quali collabora costantemente. Recensioni lusinghiere sono apparse sulle più importanti riviste dedicate alla chitarra: Seicorde, Guitart, Il Fronimo, Les Cahiers de la Guitare et de la Musique, e su Classical Guitar. Ha inciso due CD dedicati interamente alle due raccolte dei suoi 24 studi per chitarra. Nel 2000 e nel 2001 ha ricevuto due segnalazioni al 5º e 6º Concorso di Composizione “F. Margola” di Brescia con, rispettivamente, un'opera per chitarra e trio d'archi ed una suite per pianoforte. Nel 2002 ha vinto il primo premio assoluto al 5º Concorso internazionale di Composizione “M. Pittaluga” di Alessandria con un'opera per voce, viola e chitarra in seguito pubblicata dalla casa editrice Bèrben di Ancona.