Laure Pinsmail

Nata nel 1978 a Mulhouse (Francia), ha studiato pianoforte alla scuola di musica locale e al Conservatorio Regionale di Digione. Dal 1998 al 2000 ha completato i suoi studi sotto la guida Cécile Deneau al Conservatorio Regionale di Parigi Nord conseguendo nel 1999 il "Diplôme d'Etudes Musicales" con "premier prix à l'unanimité avec félicitations du jury" in pianoforte e musica da camera. Ha proseguito la sua formazione con corsi di perfezionamento a Birmingham (Regno Unito) dal 2000 al 2002 coi professori Malcolm Wilson, Victor Sangiorgio e Bryce Morrison, ottenendo nel 2001 il "Diploma in Professional Studies" (titolo equivalente al dottorato) col massimo dei voti. Nel 2002 ha vinto una borsa di studio per l'Accademia Franz Liszt di Budapest, dove è rimasta fino al 2004, sotto la supervisione del professor Gábor Eckhardt. Ha seguito masterclass con diversi maestri quali Norma Fisher, Balázs Szokolay, Ferenc Rados, Noel Lee, Roger Muraro, Peter Donohoe, Sergei Dorenski.

Ha suonato in varie nazioni d'Europa, in alcune prestigiose sale da concerto, come Symphony Hall a Birmingham. Tra le esecuzioni si segnalano la prima assoluta dell'opera "Touch" di Lamberto Coccioli per pianoforte ed elettronica, la prima assoluta della "Sonata for eight pianists" di Andrew Downes, il "Concerto in Sol" di Maurice Ravel diretto da Andrew Mogrelia ed il "Concerto N.2 BWV1053" di Johann Sebastian Bach. Ha fatto parte di numerosi ensemble ed ha inoltre inciso un CD con musiche di Liszt, Bartók, Beethoven e Ravel (proventi in beneficienza per la costruzione di una scuola nel Mali).

Oltre all'attività di pianista, insegna fin dal 1995, dando lezioni private di pianoforte e solfeggio ad alunni dai 6 ai 70 anni. In Inghilterra ha lavorato alla prestigiosa Rugby School, alla Steiner School di Elmfield ed all'Università di Wolverhampton. Ha anche accompagnato quasi tutti i tipi di strumenti per esami e concorsi internazionali. 

Arrivata a  Cascina a fine 2008, da ottobre 2009 insegna pianoforte classico presso l'Accademia della Chitarra di Pontedera. 

Contatti: l.colacino@googlemail.com