Franco Ceccanti - Seminario 2004

L'improvvisazione e la costruzione degli assoli nella chitarra jazz & fusion

Primo appuntamento: sabato 6 marzo 2004, ore 15:00
Il seminario è articolato in 5 appuntamenti di 2 ore ciascuno.

Programma

Livello base: sviluppo della tecnica

  • Plettro alternato
  • Legature
  • Bendings
  • Arpeggi
  • Aspetti basilari della tecnica “sweep picking” per scale e arpeggi
  • Concetto di tonalità e costruzione degli accordi
  • Uso di scale maggiori e minori di 7 e 5 note

Livello avanzato: interpretazione delle varie famiglie di accordi
(è necessaria la capacità anche minima di lettura del pentagramma e conoscenza della tastiera della chitarra)

  • Armonizzazione delle scale maggiori, minori naturali, armoniche e melodiche
  • Arpeggi e scale nei modi più usati
  • Le sei famiglie fondamentali di accordi, scelta di scale e arpeggi relativi
  • Interpretazione di successioni di accordi e scelte improvvisative
  • Sviluppo tecnico

Fanco Ceccanti ha iniziato studiando chitarra classica presso il conservatorio “A. Boito” di Parma con la guida del Mº E. Tagliavini, proseguendoli poi presso il conservatorio “G. B. Martini” di Bologna, dove si è brillantemente diplomato sotto la guida del Mº G. Gazzelloni. Ha seguito corsi di perfezionamento tenuti dai maestri Oscar Ghiglia ed Eliot Fisk, studiando inoltre l'interpretazione della musica rinascimentale e barocca con il liutista Andrea Damiani. La sua attività concertistica si svolge prevalentemente in duo con flauto, con esibizioni in varie città, tra cui Firenze, Livorno, Avellino, Bologna, etc. Con “Ensemble Ricercare”, partecipa alla prima esecuzione assoluta di due brani di Leo Brouwer per orchestra di chitarre, alla presenza dell'autore. Nel 1984 partecipa alla tournèe estiva dei “Santarosa”, un gruppo di musica leggera che in quegli anni aveva avuto un buon successo discografico, partecipando ad un'edizione del Festival di Sanremo. In seguito approfondisce lo studio della musica jazz, alla quale si dedica totalmente ormai da 12 anni; frequenta infatti i Corsi Permanenti di Perfezionamento Musicale dell'Ass. Siena Jazz, incidendovi, in collaborazione con altri, due Compact Disc prodotti dall'associazione stessa; studia in seguito con Frank Gambale e Mike Stern; consegue il diploma in jazz presso l'Istituto “P. Mascagni” di Livorno; collabora con musicisti di fama nazionale e internazionale come Steve Trovato, Karl Potter, Mauro Grossi, Ettore Fioravanti, Ares Tavolazzi, Franco Santarnecchi, etc., partecipando a varie importanti rassegne, tra le quali “Jazz in it” di Vignola (Modena), “Volterra Jazz”, “Magra Jazz”, “Atessa (Chieti) in jazz”, Riva del Garda. Ha partecipato recentemente all'allestimento di “Mass” di Leonard Bernstein al Teatro Verdi di Pisa. Insegna attualmente chitarra jazz presso la scuola di musica comunale “Sarabanda” di Cecina (LI) e L.A.M.B. di Bibbona (LI).