Flauto

Il corso è rivolto a tutti, a partire dai 7 anni di età, e non richiede nessuna conoscenza pregressa di tipo strumentale e/o teorico. Il corso è articolato in tre percorsi differenziati:

  • Bambini dai 7 ai 9/10 anni: verrà privilegiata una modalità inizialmente legata all’ascolto, all’immaginazione e improvvisazione musicali slegate   dalla notazione, alla quale si arriverà gradualmente secondo i tempi di apprendimento di ciascun allievo. L’approccio allo strumento avverrà partendo dal canto, dal flauto dolce o da altri strumenti didattici che l’allievo possa aver incontrato a scuola e/o in famiglia, sfruttando il repertorio di melodie già conosciute dal bambino, arricchendolo con brani calibrati all’età.
  • Ragazzi e Adulti (amatoriale): l’approccio allo strumento e alla notazione è sviluppato parallelamente alla riproduzione e all’improvvisazione senza l’ausilio della scrittura musicale. In questo modo, fin dall’inizio, si cercherà di collegare le “buone pratiche” di impostazione, postura ed emissione con lo sviluppo della percezione timbrica del proprio suono, ambito di lavoro che accompagnerà il flautista per tutto il proprio percorso formativo e artistico. I repertori utilizzati saranno il risultato degli apporti del Docente e dell’Allievo, scegliendoli secondo un criterio che assecondi le esigenze didattiche con quelle coerenti ai gusti dell’allievo, anche in considerazione di eventuali esperienze di musica d’insieme svolte in seno all’Accademia e/o privatamente. 
  • Ragazzi e Adulti (professionale): il corso ha come obiettivo lo sviluppo della competenza flautistica e musicale sotto il profilo tecnico, creativo ed espressivo, adeguata ad affrontare gli esami presso i Conservatori di Stato e gli Istituti Musicali Pareggiati. I metodi e i repertori utilizzati sono quelli previsti dai Programmi Ministeriali, implementati sia con attività legate all’improvvisazione che ad una continua richiesta di rielaborazione personale coerente con il contesto storico-stilistico e la prassi esecutiva dei brani scelti, nonché attraverso l’analisi delle relative incisioni dei maggiori flautisti di livello internazionale internazionali.

Gli esami per cui è prevista la preparazione sono: compimento medio, diploma, ammissione al vecchio ordinamento, ammissione ai Nuovi Trienni (per il conseguimento del Diploma Accademico di Primo Livello).

Il Docente ha sviluppato un Progetto di Ricerca riguardante l'applicazione di alcuni software specifici alla didattica flautistica in collaborazione con l’Istituto Musicale “P. Mascagni” di Livorno, i cui risultati sono stati presentati alla 28° International Conference of ISME (International Society of Music Education) svoltasi a Bologna, nel luglio 2008, confluiti nel saggio Applicazione del software Winsingad nella didattica flautistica in L'insegnamento come scienza, a cura di M. Baroni, LIM, 2009.
L’applicazione di tali metodologie è parte integrante per i Corsi di Flauto rivolti ai ragazzi e adulti.

 

Docente: Luigi Nannetti